La zona della denominazione Vernaccia di Serrapetrona DOCG comprende il territorio del comune di Serrapetrona e in parte quello dei comuni di Belforte del Chienti e di San Severino Marche, in provincia di Macerata, nelle Marche. La denominazione Vernaccia di Serrapetrona DOCG è riservata al vino spumante ottenuto da uve del vitigno Vernaccia nera per almeno l’85%. La spumantizzazione della Vernaccia di Serrapetrona DOCG segue un procedimento unico nel suo genere, che comporta tre differenti fermentazioni. Subito dopo la raccolta delle uve, viene effettuata la prima fermentazione del vino base. Una parte delle uve viene messa ad appassire fino a gennaio, quando viene infine pigiata ed il mosto ottenuto aggiunto al vino base di cui sopra. Parte così la seconda fermentazione alcolica, più lenta, e dopo due mesi essa termina lasciando spazio al processo di maturazione che riduce la presenza di acidi e tannini attraverso la precipitazione tartarica e la fermentazione malolattica. Il vino così ottenuto è poi portato in autoclave e, con l’aggiunta di zuccheri e lieviti avviene la terza fermentazione con trattenimento della CO2 disciolta nel vino, ossia la cosiddetta “presa di spuma”, con il metodo “charmat”. Il vino, a 5 atmosfere di sovrapressione diviene così divenuto dopo altri 2 mesi lo spumante Vernaccia di Serrapetrona DOCG. A seconda del residuo zuccherino si ottiene la versione “dolce” o “ secca” dello spumante. La Vernaccia di Serrapetrona DOCG è di colore rosso rubino non troppo intenso, che tende a volgere a toni di granato, spuma rossa, viva, con perlage sottile e persistente. Il profumo è aromatico e vinoso, ricorda la frutta rossa matura, le marmellate, i fiori appassiti. Il gusto è morbido ed equilibrato, con tannini poco pronunciati e nel finale si nota un piacevole retrogusto amarognolo, tipico dell’uva utilizzata.

Vini correlati