La temperatura è un aspetto fondamentale per il servizio del vino. Ogni vino ha infatti una temperatura precisa alla quale deve essere servito, cha varia a seconda delle sue caratteristiche organolettiche. Servire un vino alla giusta temperatura consente di fargli esaltare profumi e sapori, aumentando nello stesso tempo la sensazione di piacevolezza durante la beva. La temperatura rinforza alcune caratteristiche organolettiche del vino e ne attenua delle altre. In particolare, temperature più elevate aumentano la sensibilità delle papille gustative verso sensazioni quali la corposità e la morbidezza, mentre attenuano le sensazioni più “dure” come la freschezza e la sapidità. Pertanto, maggiore è la struttura e la morbidezza del vino, relativamente più alta sarà la temperatura di servizio. La temperatura ha anche l’effetto di “ingentilire” percezioni di durezza quali quelle indotte dai tannini. Se invece la sapidità e freschezza sono le caratteristiche più importanti del vino, la sua temperatura di servizio ideale sarà più bassa. Inoltre una temperatura di servizio più bassa permette di apprezzare al meglio sensazioni quali la dolcezza, che se fosse rinforzata dalla temperatura risulterebbe poco gradevole, anche al limite stucchevole.

Le temperature di servizio delle diverse tipologie di vino

Le considerazioni di cui sopra permettono di individuare per ciascun tipo di vino uno specifico range di temperatura al quale esso va servito.

  • Vini Bianchi giovani 10 – 12 °C
  • Vini Bianchi maturi 12 – 14 °C
  • Vini Rosati giovani e leggeri 12 – 14 °C
  • Vini Rosati maturi e corposi 14 – 16 °C
  • Vini Rossi novelli 14 – 16 °C
  • Vini Rossi giovani, poco tannici e leggeri 14 – 16 °C
  • Vini Rossi medi, tannici e corposi 16 – 18 °C
  • Vini Rossi molto maturi e affinati 18 – 20 °C
  • Vini Spumanti dolci e aromatici 6 – 8 °C
  • Vini Spumanti rossi dolci e aromatici 8 – 10 °C
  • Vini Spumanti “metodo Charmat” 6 – 8 °C
  • Vini Spumanti “metodo Charmat lungo” 8 – 10 °C
  • Vini Spumanti “metodo classico senza anno” 8 – 10 °C
  • Vini Spumanti “metodo classico millesimati” 10 – 12 °C
  • Vini Passiti e Vini Dolci 12 – 14 °C

La temperatura dell’ambiente e il servizio dei vini

Le temperature di servizio riportate  sopra sono riferite ad una temperatura ambiente di 20°C. Variazioni importanti nella temperatura dell’ambiente di servizio o degustazione portano a modificare la temperatura di servizio standard di ogni vino. Un esempio classico è la degustazione di un vino rosso strutturato in estate con una temperatura ambiente di 30°C. A 20° il vino risulterebbe decisamente freddo, mentre a temperatura ambiente decisamente caldo. Nel caso in questione la temperatura di degustazione andrà quindi rivista verso l’alto fino a trovare il giusto punto di equilibrio.

Vini correlati