La zona geografica della denominazione Gavi DOCG è posta in una fascia prevalentemente collinare, nella parte meridionale della provincia di Alessandria, all’estremo angolo sud orientale del Piemonte, dove si incontrano la grande pianura e la montagna, i terreni alluvionali e gli affioramenti di epoche remote. Queste zone mal si prestano all’utilizzo intensivo di altre colture agrarie, e per questo motivo sono idonee per una vitivinicoltura di qualità, con basse rese produttive,. I vini che vi si producono sono caratterizzati da particolare vigore e complessità.  La zona del Gavi e queste sue peculiari condizioni pedoclimatiche aumentano il fascino, ma anche la ricchezza di gusto e profumi dei vini. Il Cortese è un vitigno di antica presenza nella zona, da cui deriva un ambientamento ed un adattamento plurisecolare al terreno e al clima. La denominazione di origine Gavi o Cortese di Gavi DOCG, istituita nel 1998 a partire dalla preesistente DOC del 1974, è riservata ai vini bianchi delle seguenti tipologie, tutti ottenuti da uve del vitigno Cortese in purezza:

La tipologia dei vini Gavi o Cortese di Gavi Riserva DOCG prevede almeno un anno di invecchiamento, di cui sei mesi di affinamento in bottiglia; la tipologia dei vini Gavi o Cortese di Gavi Riserva Spumante metodo classico DOCG prevede almeno due anni di invecchiamento, di cui almeno diciotto mesi di permanenza sui lieviti in bottiglia.

Vini correlati