La denominazione Freisa d’Asti DOC trova la sua zona di produzione nel territorio collinare della provincia di Asti. La Freisa è un vitigno a bacca rossa autoctono della zona dell’Astigiano, dove da secoli viene coltivata e vinificata. Oggi la possiamo trovare anche in altre aree del Piemonte, in particolare nelle province di Cuneo, Alessandria e nella zona di Casale Monferrato. Sulle colline attorno ad Asti, che ne rappresentano la zona classica e più vocata, la Freisa esprime al meglio le sue qualità enologiche. Oltre che nella versione ferma, il vino può essere anche prodotto in versione Spumante e Superiore, sempre con uve Freisa in purezza. Il titolo alcolometrico minimo richiesto è di 11% e di 11,5% per la Freisa Superiore. Il Freisa è un vino che ha faticato a ritagliarsi un posto d’eccellenza tra i grandi rossi piemontesi. In una terra dove i celebri vini delle Langhe, Barolo e Barbaresco la fanno da padrone, non è facile affermare la propria identità e salire alla ribalta. Inoltre, spesso la Freisa è stata in passato vinificata in versione frizzante, indicata per un consumo quotidiano ed è solo negli ultimi decenni che è stata giustamente valorizzata con versioni ferme di prestigio, che ne hanno messo in luce l’eleganza del bouquet, la complessità e una buona longevità.

Vini correlati