La zona di produzione della denominazione Frascati Superiore DOCG comprende i comuni di Frascati, Grottaferrata, Monte Porzio Catone, e Montecompatri, in provincia di Roma, e parte del territorio del capoluogo, includendo la parte pedocollinare e le pendici del versante settentrionale dei Colli albani. LI vini della denominazioni Frascati Superiore DOCG hanno come composizione varietale la Malvasia bianca di Candia e/o Malvasia del Lazio (Malvasia puntinata) minimo 70%, il Bellone, Bombino bianco, Greco bianco, Trebbiano toscano, Trebbiano giallo fino ad un massimo del 30% e altre varietà di vitigni a bacca bianca fino ad un massimo del 15% di questo 30%. Il vino Frascati superiore DOCG è fresco ed equilibrato con colore dal giallo paglierino più o meno intenso. Al naso è intenso, con profumo caratteristico, delicato con note floreali, mentre al palato presenta un sapore secco, sapido, morbido, fine e vellutato. Se sottoposto ad un periodo di maturazione non inferiore a 12 mesi, di cui 3 mesi di affinamento in bottiglia, può fregiarsi della menzione aggiuntiva “Riserva“. Il Frascati superiore riserva DOCG è fresco ed equilibrato con colore dal giallo paglierino con riflessi più dorati. Al naso è intenso, caratteristico, delicato con note floreali e un lieve sentore di legno se fatto affinare in contenitori di questo materiale. Il suo sapore è secco, sapido, morbido, fine e vellutato. Al sapore tutti i vini della Frascati superiore DOCG presentano un’acidità normale, un amaro poco percepibile, poca astringenza e buona struttura, che contribuisce al loro equilibrio gustativo.

Vini correlati