La zona di produzione dell’Erbaluce DOCG comprende 37 comuni situati tra Ivrea e Caluso. Qui i vigneti sono disposti sul lato sud delle colline e il vitigno Erbaluce si è particolarmente adattato al terreno sabbioso e ciottoloso della zona, la cui buona acidità di base lascia nel vino una pregevole freschezza. La denominazione Erbaluce di Caluso o Caluso DOCG è riservata ai vini bianchi delle seguenti tipologie, tutti prodotti con uve del vitigno Erbaluce in purezza:

L’Erbaluce di Caluso spumante deve essere elaborato con il metodo tradizionale della seconda fermentazione in bottiglia, con un periodo minimo di permanenza sui lieviti di 15 mesi. L’Erbaluce di Caluso passito o Caluso passito deve essere sottoposto ad un periodo di affinamento minimo di 36 mesi, mentre l’Erbaluce di Caluso passito riserva o Caluso passito riserva, di almeno 48 mesi.

Vini correlati