La zona vinicola dei Castelli Romani ricade nella parte centrale della regione Lazio, per la maggior parte in provincia di Roma e per una quota minore in provincia di Latina. Essa comprende la parte meridionale dell’Agro romano, i Colli Albani, la parte nord-orientale dell’Agro Pontino e l’alta valle del fiume Sacco. I vitigni utilizzati per la produzione dei vini Castelli Romani DOC sono quelli tradizionalmente coltivati nell’area geografica considerata, ossia la Malvasia di Candia, la Malvasia del Lazio ed il Trebbiano toscano, verde e giallo per i vini bianchi; il Cesanese, il Merlot, il Montepulciano ed il Sangiovese per quelli rossi. La DOC Castelli Romani include 3 tipologie di vino bianco (“secco”, “amabile” e “frizzante”), 3 tipologie di vino rosato (“secco”, “amabile” e “frizzante”) e 4 tipologie di vino rosso (“secco”, “amabile”, “frizzante” e novello).

Vini correlati