La denominazione Barbaresco DOCG riguarda vini ottenuti esclusivamente da uve del vitigno Nebbiolo, provenienti dalla zona che comprende i comuni di Barbaresco, Neive e Treiso, nelle Langhe, in provincia di Cuneo. I vini provenienti dai colli di Barbaresco e Neive sono caratterizzati da una parte da struttura, pienezza tannica e potenza, dall’altra da morbidezza, ricchezza fruttata e finezza, mentre quelli provenienti dai colli di Treiso hanno caratteristiche più legate alla finezza e all’eleganza che alla struttura. Infatti il Nebbiolo è uno dei vitigni più sensibili alla zona di coltivazione e anche posizioni diverse e distanze di pochi chilometri possono portare a vini con caratteristiche diverse. Per questo motivo quasi tutte le zone tipiche di coltivazione del Nebbiolo sono state studiate a fondo nei loro caratteri pedoclimatici ed è stato fatto un lavoro di “zonazione” che ha dato vita a 75 “menzioni aggiuntive” per altrettante parcelle di territorio nelle quali è stata suddivisa la denominazione. Il vino Barbaresco DOCG deve subire un periodo di affinamento di almeno 26 mesi di cui 9 in legno e di almeno 50 mesi di cui sempre almeno 9 in legno per la versione “riserva“. La denominazione di origine può essere seguita da una delle anzidette menzioni geografiche aggiuntive.

Vini correlati